Mercedes Benz, futuro connesso ed elettrificato per la Stella

la nuova strategia Mercedes-Benz 2020 punta forte sull’elettrificazione. A partire da nuove architetture elettriche dedicate, passando per l’accelerazione dello sviluppo di motori elettrici e software per auto e ancora, elettrificazione di tutti i prodotti e segmenti e dei marchi Mercedes-AMG, Maybach e G, a partire dal 2021. Sempre dalla stessa data sono in programma quattro nuovi veicoli elettrici su una nuova grande architettura EVA mentre dal 2025 sarà disponibile una nuova piattaforma MMA per auto compatte e medie.

inoltre resta solida la partnership tra Daimler AG e la cinese Geely Holding Group per lo sviluppo di un sistema di propulsori altamente efficiente, specifico per le applicazioni ibride. Insomma, sono tantissime le novità in pentola in casa Mercedes per i prossimi anni. Si tratta di progetti che vanno tutti nella direzione del programma ‘Ambition 2039’ annunciato da Ola Kallenius fin dal suo insediamento e che prevede, entro quella data, la trasformazione del marchio ad un brand CO2 neutral. Già dal 2022 la produzione delle fabbriche diventerà Carbon Neutral, quelle europee lo sono già quest’anno. Una roadmap chiara e strategica che fa della sostenibilità e dell’elettrificazione i suoi capisaldi. ”Attraverso questa nuova strategia sottolineiamo il nostro chiaro impegno per la completa elettrificazione del nostro portafoglio di prodotti e la determinazione a garantire che tutto il nostro ciclo produttivo sia completamente a emissioni zero, in linea con gli obiettivi di ‘Ambition 2039 – ha dichiarato Ola Källenius, Chairman del Board of Management di Daimler AG e Mercedes-Benz AG – . La strategia recentemente annunciata prevede la ridefinizione del portafoglio di prodotti e della comunicazione stessa del marchio per offrire una nuova esperienza del lusso, sempre più elettrica, basata su software e, naturalmente, sostenibile. Strategiche saranno anche le nuove piattaforme EVA (Electric Vehicle Architecture), dedicata alle vetture di segmenti superiori ed MMA (Mercedes-Benz Modular Architecture), progettata, invece, per auto compatte e di medie dimensioni. Dal 2025 si punta a forti margini di contribuzione per tutte le nuove architetture grazie all’elevata condivisione, ad investimenti controllati e alla continua diminuzione dei costi dei sistemi di batterie. Entro il 2030, il portafoglio elettrificato xEV sarà gradualmente espanso, fino a raggiungere una quota superiore al 50% sul totale dei prodotti e nello stesso periodo il numero di varianti di motori a combustione diminuirà del 70%”. Nell’ambito della strategia ‘Electric First’, il prossimo anno debutteranno la nuova EQA, l’EQS e l’EQS AMG, mentre all’inizio del 2022 sono attese la EQB e la EQE. La EQS sarà la prima vettura realizzata sulla nuova architettura EVA (Electric Vehicle Architecture) e avrà un’autonomia elettrica di oltre 700 km (WLTP). Sarà seguita dall’EQE, dall’EQS-SUV e dall’EQE-SUV.

Dal 2025, molti altri modelli arricchiranno il portafoglio di veicoli elettrici grazie alla seconda nuovissima piattaforma elettrica dedicata, la Mercedes-Benz Modular Architecture (MMA), progettata per auto compatte e di medie dimensioni.

Mercedes-Benz trasferirà ancora più risorse e competenze nello sviluppo di prodotti a trazione elettrica e investirà in nuove tecnologie e driver per accelerare l’autonomia e l’efficienza elettrica. Mercedes-Benz ha, inoltre, annunciato il programma di sviluppo tecnologico Vision EQXX, con l’obiettivo di costruire un veicolo elettrico dotato di un’efficienza e un’autonomia sorprendenti.

Sebbene Vision EQXX sia un programma di sviluppo tecnologico, si prevede che porterà a innovazioni che si faranno rapidamente strada nelle auto di serie.

Si punterà anche sui sub brand: già a partire dal 2021 l’elettrificazione diventerà, infatti, un elemento sempre più caratterizzante delle performance di Mercedes-AMG. Anche Mercedes-Maybach perseguirà obiettivi globali, raddoppiando i volumi e diventando elettrico, così come la leggendaria Classe G, che aumenterà la propria capacità produttiva ed entrerà nell’era della mobilità a zero emissioni. Con il marchio EQ, Mercedes-Benz continuerà a rivolgersi ad un pubblico nuovo, con prodotti all’avanguardia ad alta tecnologia.

Nell’area del software per auto, è previsto il debutto del sistema operativo proprietario MB.OS, sviluppato internamente in casa, il cui lancio è previsto nel 2024. Ciò consentirà di centralizzare il controllo di tutte le aree di dominio dei veicoli e anche delle sue interfacce utente.

Per quanto concerne lo sviluppo dei prodotti la strategia si articola su tre assi portanti: EQ Boost, i mild hybrid a 48 V (11 gamme e 40 modelli); EQ Power, che rappresenta l’offerta più ampia ed evoluta del segmento premium con modelli fino a 100 km in elettrico, diesel e benzina (10 gamme e ben 19 modelli) ed infine EQ, la gamma full electric della Stella che ad oggi comprende l’EQC e la gamma full electric di Smart e che, dal prossimo anno, si arricchirà con i modelli EQA, EQS e EQS AMG (la EQB e la EQE arriveranno a inizio 2022).

In collaborazione con:
Mercedes

Postato il 17 dicembre

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi